Amministrazioni Condominiali Evolute
Amministrazioni Condominiali Evolute
C.I.S.A.C.I. Consulting S.C Consulenza Integrata Servizi Amministrativi Condominiali Immobiliari - Gestione Manageriale Evoluta -
           C.I.S.A.C.I.  Consulting S.C                                    Consulenza Integrata Servizi Amministrativi Condominiali Immobiliari                                                                             - Gestione Manageriale Evoluta - 

Bonus fiscali per porte blindate, inferriate e sistemi antifurto: ecco cosa fare.

Le spese sostenute per la sostituzione delle inferriate alle finestre, per l'installazione di una porta blindata o più in generale per quegli interventi finalizzati alla sicurezza della casa, possono essere scaricate dalle tasse per un importo massimo del 50% in un arco temporale di 10 anni. Il tetto di spesa su cui applicare la detrazione è di 96.000 euro per ogni immobile fino al 31 Dicembre 2015. La detrazione decorre fiscalmente dall’anno successivo a quello in cui la spesa è stata sostenuta.

 

Quali interventi possono beneficiare del bonus fiscale

Possono usufruire della detrazione quegli interventi che prevedono l’adozione rispetto ad un determinato edificio di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi, come furti, aggressioni, sequestri, atti vandalici, ecc.. Tra questi interventi rientrano ad esempio: 
- l’installazione di cancelli e porte blindate; 
- l’installazione o la sostituzione di grate sulle finestre; 
- il rafforzamento, la sostituzione o l’installazioni di cancellate o recinzioni negli edifici; 
- la sostituzione o nuova installazione di citofoni, videocitofoni e telecamere di sicurezza, comprese le opere murarie eventualmente occorrenti per eseguire il lavoro; 
- l’installazione o la sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini;
- l’installazione o la sostituzione di serrande; 
- l’installazione di tapparelle metalliche con bloccaggi (nuove installazioni o sostituzioni); 
- il montaggio di vetri antisfondamento; 
- l’installazione di casseforti a muro.

                                     Quali spese si possono detrarre

Possono essere detratte non solo le spese sostenute per l’acquisto dei materiali (la porta blindata o la telecamera), ma anche quelle sostenute per la progettazione degli interventi o per la relazione di conformitàdei lavori alle leggi vigenti. Ai fini della detrazione è possibile considerare anche l’imposta sul valore aggiunto (IVA), l’imposta di bollo e i diritti pagati per le concessioni, le autorizzazioni e le denunzie di inizio lavori.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© C.I.S.A.C.I Consulting S.C. ci troviamo a Bologna e provincia, Ferrara e provincia. La pagina è coperta da copryright © 2015 - Tutti i diritti riservati. Questo sito non utilizza cookie di proliferazione, né di terze parti. Nessun consenso è richiesto per la navigazione web.